Facebook

 

L’associazione  “Donare è vita. Corrado Lazzara Onlus”organ-donation1
nasce con la testa, ma soprattutto con il “cuore” rivolto a
chi la sua vita l’ha persa, ma ha saputo renderla preziosa
donando una parte di sé.

Gaetano Alessandro fino al sei maggio viveva
con un cuore artificiale, perché il suo ormai da tempo
aveva smesso di funzionare .

Alla sofferenza e al dolore si unisce però presto la speranza
che improvvisamente si riaccende, trasformando una vita che
adesso è di nuovo normale grazie a un grandeVertrauen
cuore nuovo che batte dentro di lui.

Grandi sono anche i progetti che l’associazione
si propone di portare avanti, per dare voce ai pazienti trapiantati
e non solo; dare supporto e sostegno alle famiglie dei donatori,
promuovere e organizzare incontri ed eventi volti a
sensibilizzare l’opinione pubblica.

Ricordate sempre “donare gli organi significa dare un senso alla morte”.

Gaetano Alessandro